Fiabe Wiki
Advertisement

I due fratelli è un racconto italiano in Lo cunto de li cunti di Basile: è il secondo racconto della quarta giornata ed è narrato da Cecca.

Trama []

Marcuccio e Parmiero sono due fratelli. Un giorno il padre Marchionne muore dopo aver lasciato loro solo dei consigli su come vivere virtuosamente. Marcuccio segue i consigli del padre, studia e diventa il più grande letterato del paese. Parmiero invece gioca d'azzardo e vive da sbandato, riuscendo però a mettere da parte una piccola fortuna. Marcuccio si trova in ristrettezze e chiede a Parmiero un piccolo aiuto economico, ma Parmiero si rifiuta di aiutarlo.

Marcuccio sale su una montagna per uccidersi, ma arriva la Virtù in persona a fermarlo e a ricordargli gli insegnamenti paterni. Inoltre gli dà una polvere da mescolare con un uovo fresco, l'unica cura per la principessa di Campolargo che sta morendo. Il re di Campolargo accoglie con gioia Marcuccio, che mescola la polvere a un uovo fresco per darlo alla principessa. In una settimana la ragazza si ristabilisce completamente, e per ricompensarlo il re nomina Marcuccio barone e suo consigliere, e gli dà in moglie la signora più ricca del paese.

Intanto Parmiero perde tutti i suoi soldi e vaga in miseria per mesi. Decide quindi di impiccarsi, ma per farlo usa una trave marcia che si spezza facendo fallire il tentativo. Dalla trave però escono fuori soldi e gioielli. Parmiero ritrova la voglia di vivere e va a mangiare in osteria. Purtroppo l'oro che ha trovato era stato rubato due giorni prima all'oste, che accusa Parmiero di furto. Marcuccio si trova tra i giudici che si occupano dei condannati a morte e riconosce il fratello, ma si vergogna di rivelarsi e se Parmiero è colpevole non può aiutarlo. Arriva però un messaggero del giudice, che rivela che i due ladri che avevano derubato l'oste si erano colpiti a morte pensando entrambi che l'altro avesse tolto l'oro dalla trave per goderselo da solo. Dimostrata l'innocenza di Parmiero, Marcuccio si rivela e lo porta a vivere a casa sua per condividere con lui la sua fortuna.

Advertisement