Fiabe Wiki
Advertisement

La madre che mandò a seppellire il figlio vivo è un racconto italiano nelle Novelle di Morlini.

Trama[]

Una povera vecchia vende tutto ciò che ha per una botte di ottimo vino, botte che ama quanto il suo stesso figlio, M. Ogni mattina la vecchia se ne va in chiesa lasciando il figlio a custodire la casa, ma un giorno a M. viene molta sete e per aprire la botte fa spargere il vino per terra. La madre torna a casa e quando vede il vino sparso si infuria talmente tanto che vuole far fare la stessa fine al figlio. Lo avvolge quindi in un telo funebre e gli organizza funerale e sepoltura. Il corteo funebre passa per la città e la vecchia dice a tutti che M. è morto. I concittadini però lo maledicono, lamentandosi di non poter riavere i soldi che gli avevano prestato. M. allora alza la testa per rimproverarli: quelli che lo portano, spaventati, credono che sia tornato in vita e scappano buttandolo malamente a terra. M. torna a casa mezzo morto per la caduta e ancora bendato. M. è stato punito per la sua incompetenza, mentre la madre non racconta nulla del vino e del figlio.

Varianti e fiabe simili[]

Varianti italiane[]

  • La madre che lasciò il figlio a custodire la casa
  • Vardiello
Advertisement